Giornata de formazione - Università di Bologna

IMPARARE E INSEGNARE L’INTERCOMPRENSIONE FRA LINGUE ROMANZE
“L’intercomprensione è una forma di comunicazione in cui ciascuno usa la propria lingua materna e capisce quella dell’altro”. Doyé, P., Intercomprehension , Consiglio d’Europa, 2005

Dettagli organizzativi

  • Data : sarà proposta una nuova data
  • Organizzatrici :Luisa Bavieri Ana Beaven, Lucia Livatino (Università di Bologna, CLA)
  • Relatori :Erika Hilde Frisan (Università di Verona, CLA) e Hugues Sheeren (Università di Firenze, CLA)
  • Luogo : Centro Linguistico di Ateneo, Alma Mater Studiorum Università di Bologna (aula 2 sede SGM)
  • Durata : 5 ore
  • Pubblico : Collaboratori/trici ed esperti/e linguistici/che UNIBO

Programma

Mattina 10.00-13.00
L’autobiografia linguistica
Che cos’è l’intercomprensione (IC)
Metodologia IC: come insegnarla in classe
Strategie IC di comprensione del testo scritto con il manuale EuRom5
(http://www.eurom5.com/)*
Giochi etimologici
Pomeriggio 14.30-16.30
Il latino nel laboratorio IC
Strategie IC di interazione orale
Giochi di ruolo IC
Consigli bibliografici e siti/piattaforme

Finalità

Il nostro interesse comune verso l’intercomprensione nasce oltre un decennio fa da letture ed eventi formativi a cui abbiamo partecipato per aggiornamento personale. L’ultimo a cui abbiamo partecipato è la Scuola Estiva SEPI (Scuola Estiva Plurilinguismo e Intercomprensione http://conference.unisalento.it/ocs/index.php/sepi2019/sepi2019) presso l’Università del Salento nell’estate scorsa (Luisa Bavieri e Lucia Livatino).

Successivamente, nell’ottobre del 2019, tutte e tre abbiamo organizzato a Ferrara la quarta edizione di “Uno, zwei, three... le lingue sulla punta delle dita”, una giornata dedicata alle lingue dal punto di vista dell’apprendente, con una presentazione sull’intercomprensione che ha suscitato molto interesse tra i partecipanti (http://www.actionedu.eu/uno-zwei-three.html), fra i quali erano presenti alcune colleghe del CLA UNIBO.

I relatori sono stati i nostri colleghi CEL Erika Hilde Frisan (Università di Verona, CLA) e Hugues Sheeren (Università di Firenze, CLA). Il nostro interesse trova riscontro nella crescente diffusione di questo interessante approccio a livello scolastico e accademico, sia in ambito nazionale che europeo, sulla scia delle politiche linguistiche dell’Unione Europea e del Consiglio dell’Europa che intendono promuovere metodologie didattiche per lo sviluppo del plurilinguismo allo scopo di preservare le diversità linguistiche e culturali del nostro continente.
Da oltre un quarto di secolo l’intercomprensione e gli altri approcci plurali (éveil aux langues, didattica integrata delle lingue e approccio interculturale) danno vita, nel mondo della didattica delle lingue, a stimolanti esperienze didattiche, progetti, riflessioni pedagogiche e ricerche. Come è stato osservato da numerosi ricercatori, l'intercomprensione ha finalmente acquisito rilievo in ambito universitario (Coste, 2011), dove viene insegnata e in alcuni casi inserita nel curriculum formativo.
La nostra proposta di formazione mira dunque a diffondere questo approccio didattico plurilingue presso il Centro Linguistico di Ateneo di Bologna. Riteniamo che, anche se non verranno offerti corsi o moduli specifici con questo approccio presso in nostro CLA, la nostra formazione come insegnanti di lingue ne trarrà beneficio.

Compenso dei relatori

Il compenso sarà totalmente a cura dell’associazione APICAD Association pour la promotion de l’intercompréhension à distance. APICAD è un’associazione senza scopo di lucro che amministra un portale Web e una rete di insegnanti e ricercatori impegnati nella promozione e la diffusione dell’intercomprensione, il plurilinguismo e la didattica inclusiva.