Intercomprehension ? Explanations in English

Learn something interesting on Intercomprehension... Listen to Erik Hemming's explanations !
https://www.youtube.com/watch?v=97YYLeknNSc

https://www.youtube.com/watch?v=ibtReZlUMXg

https://www.youtube.com/watch?v=vuHGycwkZGA

Commentaires

Sì, finalmente qualcuno ha pensato al mondo anglofono...! Ci mancano però ncora documenti video per altre famiglie di lingue, ad esempio per le lingue slave, sinofone e semitiche... Qualche volontario?!?

Thanks so much for this comprehensive presentation in English ! It is true: people over the world can take advantage from the international European languages to develop their multilingualism. Et l’IC permet aussi à ces personnes de faire connaître leurs propres langues et ainsi de les revaloriser.

La dernière vidéo me fait réfléchir sur l'importance des stratégies d'apprentissage lors d'une intercompréhension. Son utilisation peut aider les apprenants à développer une conscience de leur apprentissage des langues et des cultures. C'est-à-dire qu'ils puissent y réfléchir plus facilement et avoir plus de contrôle sûr leur processus. Il s'avère donc important d'essayer de développer des activités et du matériel pour aider les professeurs à faire explicite le rôle des stratégies et à orienter les apprenants vers la compréhension.

Dragă Anonimule,

Perfect adevărat. Prezentările făcute de Erik, excelente, au meritul de a ne stimula reflecția și imaginația pentru a profita la maximum de beneficiile intercomprehensiunii. Aceasta poate deveni o bază eficientă a comunicării în general. Evident, asimilarea limbilor moderne presupune nu doar conștientizarea particularităților acestora (similitudini, diferențe, mecanisme lingvistice etc.), ci și formarea unei atitudini avizate în raport cu culturile de apartenență. Iar activitățile și materialele dedicate intercomprehensiunii, tot mai numeroase în prezent (inventarierea/federarea lor este unul dintre obiectivele proiectului Miriadi), pot fi exploatate mai eficient de către profesori/formatori în condițiile unui interes crescînd pentru implementarea intercomprehensiunii în toate contextele de învățare: formale, informale, non formale. Modernizarea, democratizarea, liberalizarea practicării limbilor străine (în formula formator-format ori în situație de autoînvățare) pot fi realizate prin adoptarea intercomprehensiunii atît ca modalitate de conștientizare și educație lingvistică, cît și ca strategie de relaționare și de înțelegere a lumii. Inteligența lingvistică, stimulată adecvat, permite, la modul ideal, o raportare subtilă și complexă la o realitate permanent mobilă și plurilingvă.

Grazie Dana e grazie all'internauta anonimo per le interessanti osservazioni sulle strategie!
Il compito di Miriadi è giustamente quello di creare le condizioni per la diffusione dell'intercomprensione online e le osservazioni dell'internauta anonimo ci sono molto utili per lo sviluppo dei nostri materiali. Peraltro, un référentiel des compétences, all'uso dei formatori, verrà presto pubblicato su queste pagine ed è già consultabile qui : http://portail.miriadi.net/referentiel. Si tratta ancora di un documento provvisorio ma vi invitiamo a percorrerlo e a darci un feedback!

Merci pour ces explications en anglais qui peuvent nous aider auprès du public anglophone. On peut retrouver ces videos sur You Yube pour les employer éventuellement après la semaine porte ouverte?

Oui, on les retrouve sur Youtube : il suffitde cliquer sur "Youtube" quand la vidéo de cette page défile (c'est la même), mais de toute façon, elles resteront affichées ici aussi en principe.

Vidéo intéressante qui fait réfléchir sur certaines stratégies afin de mieux comprendre son interlocuteur.

La première vidéo casse certains mythes sur l'apprentissage des langues. On peut finalement le faire où on veut, d'une manière qu'on apprécie, en travaillant, ou pendant notre temps libre. C'est sûrement plus efficace que des exercices de grammaire en salle de classe!

Connaître et comprendre des langues est tout aussi naturel que connaître et comprendre les gens autour de nous. C'est naturel, pas difficile, et tout le monde peut le faire!

Grazie all'interesse mostrato per l'intercomprensione si puo' osservare quanto possa essere stimolante ed efficace trovarsi in contatto con lingue affini alla propria lingua materna o con lingue che non si ha mai avuto l'opportunità di studiare. Infatti come è stato spiegato, uno degli obiettivi principali dell'intercomprensione è proprio quello di facilitare la comprensione reciproca pur parlando lingue diverse, a patto che si faccia riferimento a un determinato contesto. Il contesto dunque è uno dei requisiti principali da prendere in considerazione in un processo di intercomprensione e le occasioni di avvicinarsi a una nuova lingua sono davvero molteplici. Basta infatti sfruttare ogni possibilità che ci si presenta come ad esempio cambiare lingua quando si guarda un film, un video, nelle attività per bambini e cosi' via. A mio parere l'intercomprensione è un'ottimo percorso da intraprendere per ampliare il proprio bagaglio culturale dato che viviamo in un mondo sempre più multilingue e pluriculturale, in cui le lingue rivestono un ruolo fondamentale non solo a livello lavorativo ma anche comunicativo nella vita quotidiana. Per concludere si puo' inoltre affermare che grazie a questa iniziativa si puo' raggiungere una piena valorizzazione e diversificazione dell'offerta linguistica, spostandosi verso un'ottica realmente plurilingue, rovesciando la tendenza di mettere in rilievo solo alcune lingue oppure di considerare altre come meno importanti.

Dopo aver visto i video, qui sopra rappresentati, del Prof.Erik Hemming, possiamo notare che l`intercomprensione é un fenomeno che si sta praticando, sia dal punto di vista orale e dal punto di vista scritto, sempre più nel mondo. Prima di tutto, occorre definire il concetto: capacità di poter comprendere un'altra lingua senza avere una base di studio alle spalle.
In questo caso, gli elementi che non possiamo fare a meno sono due: l'orecchio e l'occhio perché ci permettono di riconoscere i suoni, le espressioni e i gesti che una persona compie quando parla.
Personalmente, ho già avuto l'opportunità di "fare intercomprensione" nella vita quotidiana ovvero ho interagito con una Professoressa che parlava in spagnolo e in questo caso sono riuscita a comprendere il significato generale del discorso (anche grazie anche al contesto in cui mi trovavo). E' come se fosse una input innato che si attiva ogni qualvolta ci troviamo di fronte a un'altra persona che parla una lingua diversa dalla nostra.
Scorrendo le pagine e leggendo vari commenti, ho visto che il sito contiene una grande quantità di video in più lingue come: castigliano, inglese, italiano, portoghese, creolo e in questo modo, non solo ci permette di mettere in valore la propria lingua ma inoltre ci da l'opportunità di conoscere delle altre (oltre a quelle europee).

Sì credo che oltre a tutti gli aspetti che sono stati già sottolineati, psicologici, cognitivi, etici, culturali, c'è anche questo aspetto politico di democrazia linguistica che non deve essere dimenticato.
Forse è veramente l'unica modalità comunicativa che non mette gli interlocutori in condizioni di disparità!

C'est très intéressant de voir qu'il n'est pas si compliqué de comprendre d'autres langues que notre langue maternelle! Les rapprochements entre certains mots sautent vraiment aux yeux! Il est vrai que l'anglais est la langue la plus parlé au monde, et les différentes cartes projeté dans les vidéos ont pu le confirmer mais il n'est pas suffisant de ne parlé qu'une langue étrangère si l'on veut réellement se créer un réseaux international. Certains sujet dans le monde seront traités plutôt dans une langue que dans une autre car se sujet pourra être typique d'un pays ou d'une région. Il y à des langues que nous ne pouvons pas forcement étudier a l'université car soit elles ne sont pas dans les programmes ou soit nous manquons de temps pour apprendre des langues qui ne sont parlé que dans un seul pays.. Ces vidéo d'après moi montrent une nouvelles technique pour apprendre des langues.

Bann koleg departman franse ek departman angle finn pratik san konplex inter-konpreanzion Franse/Angle yer Liniversite Moris. Dan dernie zourne 'Research Week' nou liniversite yer, diskision lor bann papie ki finn prezante inn fer pli souvan an inter-konpreanzion, san ezitasion...
Dan kontext Moris, MIRIADI pou amenn enn vre liberasion.

Grazie Daniella per queste belle parole! Sono felicissima che Miriadi possa esservi utile e vi sono profondamente grata per il vostro prezioso apporto al progetto!

Grazie Daniella per questa testimonianza, anche alcuni imprenditori di diversi paesi che hanno partecipato a un bellissimo progetto in intercomprensione della Cité des Metiers, hanno riconosciuto che da quando ciascuno può parlare la propria lingua nelle riunioni di lavoro, molta tensione è diminuita.
Infatti, quando l'unica lingua di comunicazione era l'inglese, paradossalmente il fatto di avere una sola modalità di comunicazione creava più problemi di quanti non ne risolvesse.
Chi parlava bene l'inglese interveniva e alla fine faceva passare le sue decisioni, chi non era sicuro della propria competenza in inglese finiva per non parlare e per subire le decisioni degli altri. In questo modo poteva succedere che alcune buone idee, che avrebbero avuto risultati utili per tutti, non circolavano proprio.
Credo che il video sia on line cercatelo, è veramente interessantissimo.